POZZUOLI – Ragazzini che scorrazzano pericolosamente tra le strade dei quartieri senza il minimo rispetto delle regole. Se ne vedono a decine a Pozzuoli e nei quartieri. Ad alta velocità, senza alcun rispetto per la segnaletica stradale: non si fermano agli stop, sorpassano a destra e spesso danno vita a pericolosi slalom tra le auto in movimento. Quasi sempre senza casco e senza adottare la minima misura di sicurezza, mettono in pericolo la propria incolumità e quella di passanti e automobilisti.

ALTA VELOCITA’ – Le zone maggiormente frequentate sono gli stradoni del quartiere di Monterusciello: tra questi via Modigliani, via Viviani, via Levi, via Campigli, via Monterusciello dove, soprattutto la sera, si registra un pericoloso via vai ad alta velocità di bici elettriche in sella alle quali ci sono soprattutto minorenni. Se ne vedono anche nel centro storico di Pozzuoli e sul lungomare di via Napoli, nonostante sia vigente un’ordinanza che ne vieta l’utilizzo in determinate zone della città.

IL FENOMENO – Altro fenomeno è quello delle modifiche delle bici elettriche. Il concetto è quello della pedalata assistita pertanto un acceleratore che isola i pedali è da considerarsi già un’irregolarità. Da semplici bici, dunque, vengono trasformate in scooter, con tutte le conseguenti prescrizioni che il codice della strada prevede: dall’assicurazione obbligatoria al casco fino alle sanzioni per guida senza patente. Una lunga serie di violazioni che sono state scoperte ieri a Torre Annunziata, dove i carabinieri insieme al personale della motorizzazione civile di Bari fermato ed esaminato 15 veicoli, 14 dei quali sono risultati alterati, capaci di raggiungere velocità superiori a quelle previste. Tutti i mezzi irregolari sono stati sequestrati.