di Gennaro Del Giudice

Il liceo scientifico Ettore Majorana
Il liceo scientifico Ettore Majorana

POZZUOLI – Una ragazzina contesa tra due studenti e la gelosia dell’uno che scatena la rabbia dell’altro. Sarebbe questo il motivo alla base della rissa scoppiata mercoledì pomeriggio all’esterno del Liceo “Ettore Majorana”di Monterusciello. Spintoni, calci, pugni e a darsele di santa ragione sono stati cinque giovani (quattro 17enni e un 18enne) che hanno dato vita a momenti di inaudita violenza. Ad avere la peggio è stato un 17enne, finito in ospedale per ferite al volto sul resto del corpo. Sul posto è stato necessario l’intervento dei sanitari del 118 giunti a bordo di un’ambulanza. Il minore è stato soccorso e trasportato all’ospedale “Santa Maria delle Grazie” di Pozzuoli dove è stato medicato per un trauma contusivo multiplo cranio – facciale, contusione toracico – addominale, contusioni ed escoriazioni multiple e ritenuto guaribile in 4 giorni.

 

LE VIOLENZE – Il fatto è avvenuto alle 16.30 circa davanti al cortile antistante l’istituto scolastico in via Alfonso Gatto nel quartiere puteolano. I cinque studenti che hanno partecipato alla rissa sono residenti a Giugliano, Quarto, Qualiano e Pozzuoli e frequentano l’istituto puteolano che ospita anche le classi del liceo Artistico. Futili i motivi alla base del litigio, che secondo gli inquirenti sarebbero di natura sentimentale. Secondo una prima frammentaria ricostruzione in quattro avrebbero preso di mira il 17enne che sarebbe il fidanzato di una ragazzina finita nelle mire di uno del gruppo. Poi il diverbio, lo scambio di offese e in pochi minuti dalle parole si è passati ai fatti con i cinque che hanno dato vita a momenti di inaudita violenza durante i quali ha avuto la peggio proprio uno dei quattro 17enni, finito in ospedale. Sull’episodio indagano i carabinieri di Pozzuoli.