POZZUOLI – Dopo il blitz Vittorio Brumotti un pusher a Licola mare, una volta scampato all’arresto, ha festeggiato e insultato l’inviato di Striscia la Notizia che ieri aveva fatto un’incursione nella storica piazza di spaccio di via Del Mare. In particolare uno degli indiziati (più volte arrestato in passato proprio per spaccio di droga) ha pubblicato, qualche ora dopo la fine delle operazioni, alcune foto che lo ritraggono davanti a un vassoio di dolci mentre apre una bottiglia di spumante con il dito medio alzato e la scritta “A facc e Brumotti”. In un’altra foto c’è invece un chiaro riferimento a chi, a detta della moglie del fermato, avrebbe dato la “soffiata” facendo arrivare le telecamere di canale 5. “Tiè gente di merda di Licola Mare questo è da parte di mio marito”. Durante il blitz in bicicletta, realizzato nella serata di lunedì 24 gennaio nei vicoli di Licola mare tra la panetteria e il bar all’ingresso del quartiere, sarebbero stati rinvenuti alcuni “pallini” di cocaina e soldi.

L’AMMISSIONE – A rincarare la dose e ad ammettere l’attività di spaccio del fermato e della famiglia ci ha pensato proprio la moglie, commentando la notizia pubblicata ieri da Cronaca Flegrea. La donna ha fatto sapere che non era necessario l’intervento di Brumotti per dimostrare quanto già accade e di cui tutti, nel quartiere, ne sono a conoscenza. “Ognuno nella sua casa ha la pecora nera le prego gente state zitti che i vostri mariti lo vanno a comprare nelle piazze di spaccio -ha scritto la donna rivolgendosi agli altri utenti – prp voi state zitti che altrimenti vi faccio fare le figure di merda su tutti i social noi non abbiamo vergogna di uscire sui giornali, xke penso che tutta la gente già o sapn quindi non avevamo bisogno di brumotti mentre se vi metto voi vi faccio fare le figure di merda x tutta Italia tnit e tossic nda cas e v stat zitti e jia …. nu bac”. Un messaggio inequivocabile che non lascia spazio a molte interpretazioni.