POZZUOLI – Tre giorni di “sold out” al Punto Nave di Monterusciello. La rapina, la paura e il grande clamore mediatico non hanno fermato i clienti che, come ogni sera, sono giunti all’esclusivo ristorante da ogni parte della Campania. «E’ come se non fosse accaduto nulla, in questi due giorni non abbiamo ricevuto nessuna disdetta. Anzi, finora nessuno ha mai fatto riferimento a quanto è avvenuto giovedì sera, nemmeno una domanda» racconta Daniele Testa, titolare insieme al fratello Simone del Punto Nave a cui è giunto l’affetto da ogni parte d’Italia da parte di attori, cantanti, calciatori del Napoli e i sindaci dei comuni della regione e del resto d’Italia che con un messaggio o una telefonata hanno fatto sentire la propria vicinanza. «Abbiamo ricevuto messaggi e telefonate da ogni parte d’Italia, siamo stati inondati dall’affetto dei nostri clienti a cui va il nostro ringraziamento. Queste testimonianze di vicinanza e affetto ci danno la forza per andare avanti e fare sempre del nostro meglio».