POZZUOLI – Il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia ha prorogato fino al 14 aprile tutte le misure adottate per il contenimento della diffusione del coronavirus. Resterà quindi ancora chiuso il cimitero comunale di via Luciano, tranne che per le operazioni di inumazione di salma e deposito di urna cineraria. Non sarà possibile accedere nemmeno agli uffici comunali, aperti solo per gli adempimenti di nascita e morte e per le attività della polizia municipale e della protezione civile. Per gli altri servizi, e solo per comprovate urgenze, l’accesso alla casa comunale sarà permesso previa prenotazione telefonica o telematica. Per quanto riguarda gli esercizi commerciali, continuerà ad essere valida la chiusura alle ore 14, dal lunedì al sabato, di tutte le attività, ad esclusione di quelle riguardanti il settore alimentare, quelle legate a prestazioni e assistenza sanitaria, le farmacie e le parafarmacie. La domenica resteranno tutti chiusi, ivi compreso il mercato ittico all’ingrosso, tranne le edicole, le farmacie e le parafarmacie. Tutti chiusi anche il giorno di Pasquetta, il 13 aprile, sempre con esclusione di farmacie e parafarmacie.

IL SACRIFICIO – “Se vogliamo continuare ad alimentare il proposito di debellare il prima possibile questo maledetto virus, dobbiamo continuare sulla linea intrapresa: restare a casa e rispettare le regole – ha dichiarato il sindaco Vincenzo Figliolia -. So che diventa sempre più difficile ma è l’unica strada per adesso percorribile. Finora la stragrande maggioranza dei cittadini ha mostrato senso di responsabilità ed ha rispettato le limitazioni. Ma ci sono ancora sacrifici da fare. Per chi è in difficoltà, ci sono i nostri servizi sociali e lo staff di protezione civile, con tutti i volontari, pronti ad intervenire con il sostegno e gli aiuti messi in campo dall’amministrazione. Basta telefonare ai numeri indicati e si riceverà assistenza”.