le-iene-
Luigi Pelazza una delle Iene accusate

POZZUOLI – Fu una inchiesta che fece scalpore, mise ombre sull’Ufficio nautico di Pozzuoli, e fu uno dei motivi dell’arrivo delle Iene in città, ma ora sono proprio loro a rischiare grosso. Mirko Canala e Luigi Pelazza, due inviati del programma Mediaset, sono accusati dalla Procura di Napoli di concorso in corruzione. La causa è da ricercare proprio nel servizio realizzato a Pozzuoli  sulla presunta compravendita di patenti nautiche

PER DENUNCIARE UN ILLECITO FINISCONO NEI GUAI – Il servizio accendeva i riflettori su una scuola guida il cui titolare avrebbe richiesto denaro extra per concedere patenti nautiche facilmente. I due inviati, secondo il “solito costume” da Iena, si fingono interessati, riprendono la trattativa di 3.500 euro per ottenere la patente nautica anche se i due ammettono di non saper «distinguere neanche la poppa dalla prua di una barca». Ma per l’uomo poco cambia e porta avanti “l’affare”, due funzionari pubblici, coinvolti nella compravendita illecita, forniscono le patenti false ai due. E qui che scatta l’accusa del Pm di Napoli contro le Iene, secondo il pubblico ministero e il Gup, avendo portato a compimento quella truffa (per denunciarla, non per beneficiarne) sono comunque colpevoli e dovranno andare a processo.