POZZUOLI – Due locali sul litorale di Licola, in via Sibilla, sono stati verbalizzati e chiusi per cinque giorni dagli agenti della polizia municipale di Pozzuoli diretti dal comandante Silvia Mignone. Si tratta del lido “Le Nereidi” e del “Toma”, che avevano organizzato eventi musicali senza rispettare le norme anti covid. In uno dei due sono state trovate circa 500 persone in piedi, assembrate e prive di dispositivi di protezione individuale (mascherine) che consumavano cibo e bevande ascoltando musica dal vivo. Oltre alla sanzione prevista dalla normativa anti covid (400 euro di multa e chiusura dell’attività di somministrazione per cinque giorni), il titolare è stato verbalizzato per aver diffuso musica dal vivo oltre la mezzanotte. Il locale è stato chiuso e sgomberato immediatamente.

SGOMBERATA – Nel secondo stabilimento balneare, invece, erano circa 300 le persone intente ad ascoltare musica e a consumare cibo e bevande in piedi, senza indossare la mascherina e creando un unico ed enorme assembramento. Per quest’attività, anch’essa sgomberata e chiusa per cinque giorni, sono in corso ulteriori accertamenti diretti a verificare il possesso di tutte le autorizzazioni necessarie ivi compresa quella per produrre musica dal vivo.