di Angelo Greco

fogna

POZZUOLI – Ancora liquami in mare a Pozzuoli. Questa volta a gettare melma in acqua a via Napoli è una condotta nei pressi del “Vincenzo a Mare”, lungo il tratto di costa nei che sorge all’ingresso al lungomare “Sandro Pertini”. Acqua putrida e maleodorante che si è riversata in mare per l’intera giornata di giovedì e che ha creato preoccupazione tra i bagnanti che affollano la zona. Lo scarico, che esce attraverso un canale che sembra spuntare dagli scogli, è visibilissimo dal lungomare. Ma il triste “spettacolo” non è caratterizzato solo dalla melma che finisce in acqua, bensì anche da una chiazza marrone che con il passare dei minuti si è allargata a dismisura arrivando a lambire l’arenile di Pozzuoli.

 

I PRECEDENTI – Un episodio che non è passato inosservato alla stragrande maggioranza degli avventori del lungomare e le cui immagini sono finite anche in rete, attraverso un video che mostra quanto accaduto nella giornata del 20 agosto. Si tratta di un episodio non isolato a via Napoli: infatti numerosi sono gli scarichi segnalati nei mesi scorsi lungo il tratto di costa che dai piedi del Rione Terra si spinge fino a “La Pietra”, al confine con la frazione napoletana di Bagnoli. Tra questi, uno sversamento di liquami si registrò proprio nei pressi dell’antica rocca, ma il comune di Pozzuoli spiegò che il fenomeno era dovuto ad un guasto dell’impianto di sollevamento, poi successivamente riparato. Tale guasto permetteva alle acque di fogna di riversarsi direttamente in mare in situazioni di sovraccarico del sistema fognario, come una pioggia torrenziale. Mentre all’altezza di “Dazio” nello specchio d’acqua tra via Napoli e “La Pietra”,  da uno squarcio a ridosso della spiaggia, in più occasioni è fuoriuscito liquame maleodorante marrone che si è riversato interamente sul breve tratto di arenile per poi finire in mare.

 

IL VIDEO