POZZUOLI«Il M5S Pozzuoli è sempre stato aperto al dialogo, sia con le altre forze politiche sia con le realtà sociali e imprenditoriali cittadine ponendo sempre al centro idee, progetti e programmi. Sulla scorta di quanto sta avvenendo a livello nazionale e locale (Napoli, Giugliano, Pomigliano, ecc.), seguendo il corso indicato dal Presidente Giuseppe Conte, anche qui a Pozzuoli vi è disponibilità ad un sano ed aperto confronto con le forze progressiste per provare a trovare una visione comune sulla Pozzuoli che verrà» scrive il Movimento in una nota «In questi anni ci siamo battuti per il mare libero e pulito, i Beni Comuni, la riqualificazione e valorizzazione della linea di costa, dei siti archeologici e delle “Periferie”, per una città accessibile e fruibile per tutti, per la dignità del lavoro (come per gli ex-LSU), per una mobilità alternativa, in difesa del verde e contro il consumo di suolo, per una più equa distribuzione della ricchezza e delle opportunità, insomma per una Pozzuoli europea, turistica e moderna senza però dimenticare origini e identità».

L’ALLEANZA – «Su tutto questo e sulle numerose scelte importanti ancora da prendere, quali la proprietà del patrimonio comunale di Monterusciello, la riqualificazione dell’ex area Sofer, il nuovo porto turistico nonché sulle opportunità offerte dal PNRR, non possiamo stare a guardare privandoci di fatto della possibilità di incidere concretamente nei processi decisionali. Pertanto, siamo disponibili a confrontarci a 360 gradi e alla pari con il Partito Democratico e le altre forze progressiste per valutare la possibilità di individuare un percorso comune, ognuno con la propria identità, per determinare il nuovo Sindaco e la nuova maggioranza di governo della nostra città».