Un posto di blocco dei Carabinieri a Pozzuoli

POZZUOLI – Sale a 51 il numero di parcheggiatori abusivi fermati nelle ultime due settimane. Nella serata di sabato in 12 sono stati multati e allontanati dalle strade perché esercitavano abusivamente l’attività di parcheggiatore. Nella stessa serata a Pozzuoli, Bacoli e Monte di Procida i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli diretti dal Capitano Elio Norino hanno eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio insieme a colleghi del Battaglione Campania e in collaborazione con la Polizia Locale, per contrastare fenomeni d’illegalità diffusa in occasione della “movida”.

 

L’ARRESTO – Durante la serata di controlli è stato tratto in arresto per evasione dai domiciliari Marco Catena, 25 anni, residente a Pozzuoli in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, già noto alle forze dell’ordine, sorpreso in strada durante gli orari della “movida”.

 

INSEGUIMENTO DA BACOLI A POZZUOLI – Mentre per ricettazione è stato invece sottoposto a fermo Marco Izzo, 25 anni, residente a Pozzuoli, sorpreso in tarda nottata mentre percorreva via Scalandrone di Bacoli alla guida di una Fiat Panda rubata il 12 febbraio a Giugliano in Campania. Durante i controlli dei carabinieri il 25enne non si è fermato all’alt che i militari gli avevano imposto ed è stato inseguito fino in via Montenuovo Licola Patria a Pozzuoli, dove i carabinieri sono riusciti a bloccarlo senza causare pericoli agli altri automobilisti.

 

DENUNCE – Nel corso dei controlli alla circolazione stradale due persone di Pozzuoli e Napoli sono state sorprese alla guida in stato di ebbrezza. Tra gli utenti della strada multati, 4 cittadini che circolavano con veicoli sprovvisti di polizza assicurativa, uno per eccesso di velocità, 3 per circolazione con veicoli non sottoposti a revisione e uno per sorpasso in condizioni di scarsa visibilità e con invasione della corsia di marcia opposta (in questo caso al guidatore è stata ritirata la patente per la conseguente sospensione).