POZZUOLI – Sono esasperati gli ambulanti dello storico mercatino di via Roma a Pozzuoli che dal mese di maggio sono stati costretti a “traslocare” nel megaquartiere di Monterusciello. Questa mattina gli operatori stanno inscenando una protesta per poter far ritorno nel centro cittadino. Gli ambulanti non intendono mollare la presa e con mezzi e furgoni hanno occupato gli spazi prima adibiti alla vendita della loro merce. “Vogliamo solo lavorare”; “il mercato non si muove dal centro storico”: sono soltanto alcuni degli striscioni e dei cartelloni esposti in queste ore.

LA PETIZIONE – «Stiamo occupando l’area di via Roma e lo faremo in maniera permanente finché non arriveranno risposte dagli enti preposti. Abbiamo anche avviato una raccolta firme per chiedere un Consiglio Comunale straordinario sull’argomento», dichiara Aldo Marcellini, coordinatore nazionale di Unimpresa per il commercio su aree pubbliche. Nei giorni scorsi Marcellini ha anche inviato una nota al sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia; al presidente del Consiglio Comunale Luigi Manzoni; all’assessore alle Attività Produttive Maria Esposito e al dirigente Settore Attività Produttive, Agostino Di Lorenzo: «L’esperimento è finito e con esito assolutamente negativo sotto tutti gli aspetti, visto che il trasferimento doveva rispettare alcuni punti cardine sottoscritti dall’amministrazione e che sono stati puntualmente disattesi, a partire dall’accodamento, il mercoledì, alla fiera settimanale, alla riduzione del canone di occupazione di suolo pubblico, alla riduzione della quota per gli spuntisti, alla ripartizione mensile del canone». A peggiorare la situazione, secondo Marcellini, è anche la non idoneità commerciale, per questo tipo di mercato, del sito individuato dal Comune.

L’ATTACCO DELL’OPPOSIZIONE – A schierarsi dalla parte degli ambulanti ci sono anche le forze di opposizione. «La scelta dell’amministrazione Figliolia di spostarli a Monterusciello si è rivelata fallimentare. Quando ne discutemmo in commissione e consiglio comunale, ripetemmo più volte che questo modo di operare, trattando il mercatino come un fastidio da eliminare, non era quello giusto. Sì, la città di Pozzuoli ha bisogno di un ragionamento sistemico su tutti i mercati. Bisogna riorganizzarli e riformarli, facendoli diventare anche una risorsa turistica. L’attuale amministrazione continua invece ad operare senza visione, trattando il mercatino di via Roma semplicemente come un qualcosa da cancellare visto che toglie posti auto sulle strisce blu», commenta il consigliere del Movimento Cinque Stelle, Antonio Caso.
.