POZZUOLI – C’era la band di Franco Calone domenica sera alla festa per la comunione del figlio di Diego Valozzi, pusher 33enne agli arresti domiciliari fratello del capo piazza di Licola mare Nicola detto “o stuort”. Quando i carabinieri sono arrivati, del neomelodico non c’era nessuna traccia. A casa dei Vallozzi invece ben 38 persone, 28 adulti e 10 minorenni che alle 22.30 stavano festeggiando in una traversa all’inizio di via del Mare. Un ricco buffet, champagne e i fuochi d’artificio fatti esplodere verso le 22 per festeggiare la comunione del figlio di Diego, arrestato nel febbraio scorso dalla guardia di finanza che trovarono cocaina, soldi e hashish a casa di una complice.

LA FESTA – Domenica, nonostante i domiciliari, Vallozzi junior ha voluto festeggiare, dando appuntamento ad amici e parenti a casa sua. Una serata trascorsa all’insegna della musica di Franco Calone fino all’arrivo dei carabinieri del reparto radiomobile e delle stazioni di Licola e Monterusciello. Qualcuno dei presenti ha anche tentato la fuga. I ventotto adulti sono stati sanzionati con una multa di 400 euro mentre per Diego Vallozzi è stata inoltrata una richiesta di inasprimento della misura cautelare al Tribunale di sorveglianza: per lui, a breve, potrebbero aprirsi le porte del carcere.