DSC_0111
Il pittore Aldo Zanetti insieme allo storico attivista Oreste Scalzone

POZZUOLI – Entusiasmo e partecipazione all’inaugurazione della personale di Aldo Zanetti. Ncopp’ ‘o mare il titolo della mostra al Circolo Nautico San Marco di Pozzuoli organizzata dall’associazione culturale puteolana “Il Corvo” che proprio quest’anno compie 25 anni. Tanti gli ospiti intervenuti al vernissage sulla spiaggia dell’ex mercato ittico all’ingrosso, che fino al 16 luglio (dalle ore 19 alle 22) ospita le sue 20 opere. Intervenuti, tra gli altri, la docente dell’università SUN di Estetica del Paesaggio, Jolanda Capriglione; il comandante dell’Ufficio marittimo, Angelo B. Gonnella; il presidente del Circolo nautico, Franco Muoio e il filosofo Aniello Montano.

GIOCO TRA VERO E VEROSIMILE – Un gioco tra il vero del paesaggio marino flegreo e il verosimile delle mareggiate pittoriche dell’artista Aldo Zanetti che dopo oltre 10 anni torna ad esporre a Pozzuoli. «Siamo felici che il maestro Zanetti abbia esposto qui – ha detto l’assessore all’Ambiente, Franco Cammino – emozionanti le sue marine, l’impeto e l’irruenza delle onde che si infrangono sugli scogli, le luci e i colori tra il giorno e la notte sono altamente suggestive».

TUTTO EBBE INIZIO A VIA NAPOLI – Legato ad una tradizione figurativa, ma non realista, Zanetti è il “pittore del mare”, di esso conosce tutti i dettagli, le sfumature di colore e di tonalità, tutti i giuochi di luce, dal cupo dell’onda che si infrange furiosa sugli scogli, al luccichio delle piccole scaglie d’acqua di un mare tranquillo al tramonto. «Il pittore da bambino – racconta Maria Guarino, presidente dell’associazione Il Corvo – da Casalnuovo si trasferisce a via Napoli, la casa è una palazzina sul mare, il bambino non riesce a dormire attratto dal rumore costante dal mare, all’alba lo scopre, è l’inizio del suo lungo innamoramento».

LE FOTO

[cronacaflegrea_slideshow]