POZZUOLI – Aveva “convertito” la sua attività illegale e da venditore abusivo di cozze era passato a fare il contrabbandiere di sigarette occupando sempre lo stesso spazio: il piazzale all’ingresso dei depuratori di Cuma-Licola. Vendita che però non è sfuggita ai carabinieri della stazione di Licola che nel pomeriggio lo hanno fermato e denunciato. Si tratta di un 63enne di Pozzuoli. Sottoposto a perquisizione l’uomo è stato trovato in possesso di 90 pacchetti di sigarette di contrabbando, successivamente sequestrate dai militari. Il 63enne quest’estate era già stato fermato e denunciato per la vendita illegale di frutti di mare, trovati senza tracciabilità e in pessime condizioni igienico-sanitarie.

VENDITA ILLEGALE – L’ingresso dell’impianto, dove il contrabbandiere è stato fermato, è occupato quotidianamente da venditori abusivi: frutti di mare, verdura, sigarette e addirittura lavatrici sono le merci spesso esposte lungo la strada, davanti alla rotonda tra via dei Platani e la Domitiana.