Panetteria Monterusciello (1)POZZUOLI – Momenti di paura e panico la scorsa notte a Monterusciello a causa di un incendio che ha distrutto il panificio “Pane e Core” in via Campigli, nella zona del quartiere meglio conosciuta come i “600 alloggi”. A scatenare le fiamme sarebbe stato un corto circuito partito dalla batteria di un furgone parcheggiato accanto alla struttura. In pochi minuti il rogo ha assunto vaste proporzioni ed è stato accompagnato da una serie di esplosioni che hanno attirato l’attenzione dei residenti. Il fatto è accaduto poco dopo l’una, nella notte tra lunedì e martedì. Sul posto sono giunti due mezzi dei vigili del Fuoco di Monterusciello e Napoli che sono riusciti a domare le fiamme. Sull’episodio indagano i carabinieri, ma dai rilievi e le ricostruzioni effettuate sul posto si escluderebbe la pista dolosa.

Panetteria Monterusciello (5)L’INCENDIO – In fiamme è andato un furgone Ford Transit fermo nei pressi dell’edificio che sorge lungo la strada, all’incrocio tra via Campigli e via Levi. Dopo il corto circuito le fiamme in pochi minuti hanno avvolto il mezzo e gran parte della struttura che ospita il panificio di proprietà di una 28enne di Pozzuoli. Ingenti sono stati i danni causati al locale il cui arredamento è andato completamente distrutto. Fortunatamente il rogo non ha interessato le vicine abitazioni anche se tanta è stata la paura tra i residenti che si sono riversati in strada.

LE FOTO