POZZUOLI – Sono dei quartieri di Monterusciello e Toiano i sette giovani protagonisti della folle corsa contromano sulla Tangenziale di Napoli. Tra di loro ci sono figli e nipoti di alcuni personaggi legati alla malavita locale, in particolare ai clan Longobardi e Beneduce. La Polizia Stradale li ha individuati tutti attraverso le immagini delle telecamere di Autostrade e di un autogrill (di cui vi proponiamo le foto) e nella giornata di martedì sono stati raggiunti nelle loro abitazioni e sanzionati con multe per un totale di 33mila euro. In particolare, si tratta di cinque minorenni e due maggiorenni: V.S. di anni 17, O.A. di anni 16, P.L. di anni 16, O.S.P. di anni 20, I.D. di anni 17, A.V. di anni 15, M.G. di anni 20, tutti dell’area flegrea, residenti tra i quartieri di Monterusciello, Rione Toiano e nella zona di “Sotto al monte”.

CHI SONO – Nella baby gang della folle corsa in moto c’è anche un 15enne, il più piccolo del gruppo, parente di un affiliato al clan Pagliuca, costola dei Longobardi, recentemente uscito dal carcere. E un 16enne, in passato arrestato per furto. Nonostante siano tutti giovanissimi sono quasi tutti volti noti alle forze dell’ordine. Nessuno di loro, dopo la folle corsa che poteva trasformarsi in tragedia, ha mostrato segni pentimento.