POZZUOLI – Servizio a largo raggio nella città di Pozzuoli per far fronte ai fenomeni di microcriminalità e di illegalità diffusa. L’azione a tutto campo è stata messa a segno nello scorso fine settimana, soprattutto nelle ore serali, da parte della polizia municipale di Pozzuoli diretta dal comandante Silvia Mignone. I controlli hanno riguardato una buona parte del territorio comunale, dal centro storico alla parte alta della città fino ad Arco Felice e Lucrino, e sono stati svolti anche da pattuglie in borghese con auto civetta. L’operazione ha consentito di cogliere in flagranza dodici parcheggiatori abusivi che, contrariamente a quanto avviene di solito, non hanno avuto il tempo di allontanarsi dal posto all’arrivo delle pattuglie. Per due di loro è stato applicato il Daspo di 48 ore come previsto dal decreto sicurezza.

POSTI DI BLOCCO E MULTE – Inoltre, durante i posti di controllo organizzati sul territorio sono stati fermati 15 motoveicoli e 25 autovetture: in sei casi è stato elevato un verbale per guida senza copertura assicurativa ed è scattato il sequestro amministrativo e il ritiro della carta di circolazione. Cinque automobilisti sono stati contravvenzionati invece perché circolavano con il veicolo senza aver effettuato la revisione periodica. Infine, durante tutto il week end, sono stati sanzionati dodici autocarri, provenienti dalle isole, che trasportavano rifiuti solidi urbani fuori dagli orari consentiti dall’ordinanza sindacale. L’attività di polizia amministrativa, ha consentito poi la verbalizzazione del titolare di un locale commerciale che diffondeva musica oltre l’orario consentito ed in mancanza del nulla osta acustico come previsto dall’apposito regolamento comunale. Mentre i controlli sanitari di esercizi di ristorazione, compiuti assieme al personale dell’Asl Napoli 2 Nord, hanno portato alla verbalizzazione di un’attività di Lucrino per mancanza di condizioni igienico-sanitarie nonché al sequestro di alcuni generi alimentari.