Cattura2POZZUOLI – A Pozzuoli saranno censite, con l’istituzione di un apposito catasto, tutte le aree attraversate da incendi negli ultimi cinque anni, secondo quanto prescritto dalle norme del governo. Lo prevede la delibera approvata dalla giunta comunale di Pozzuoli, che recepisce la “Legge Quadro in materia di incendi boschivi”. Il registro delle aree percorse dal fuoco, che rientra nelle competenze della Protezione Civile, sarà realizzato avvalendosi anche dei rilievi effettuati dal Corpo Forestale dello Stato.

CITTA’ SOGGETTA AD INCENDI – «Il territorio di Pozzuoli è in Campania tra quelli più soggetti ad incendi – spiega il sindaco Vincenzo Figliolia – La ricognizione è importante anche sotto l’aspetto urbanistico perché nelle aree inserite in questo catasto sarà introdotto un vincolo di inedificabilità per 10 anni. La legge nasce infatti soprattutto per contrastare l’abusivismo edilizio che spesso si sviluppa proprio su quei suoli resi artatamente edificabili da incendi dolosi». Il catasto delle aree incendiate sarà aggiornato al 31 dicembre di ogni anno sulla base dei dati inviati dal Corpo Forestale dello Stato o degli incendi boschivi rilevati dagli uffici comunali o da altra fonte.