POZZUOLI – La chiusura dell’impianto di trattamento dei rifiuti riciclabili Ricicla di via Montebarbaro, avvenuta venerdì scorso dopo i controlli congiunti di Esercito e Polizia metropolitana, non poteva non avere ripercussioni sull’intero ciclo di raccolta in città.

LO STOP ALLA RACCOLTA DEL MULTIMATERIALE – Il sindaco Vincenzo Figliolia ha così emanato un’ordinanza contingibile ed urgente per ovviare allo stop della raccolta del così detto “multimateriale pesante”, costituito da plastica, vetro e alluminio. Ad occuparsene sarà una ditta che ha sede in provincia di Latina, nel Comune di Sermoleta. Troppo distante, però, l’impianto incaricato provvisoriamente di raccogliere i rifiuti riciclabili di Pozzuoli. Da qui l’incarico da “intermediario” alla De Vizia (nella foto l’impianto di via Campana) che già svolge il servizio di raccolta dei rifiuti per conto di via Tito Livio. Da qui il multimateriale pesante partirà poi alla volta dell’impianto laziale, ovviamente tutto in modalità temporanea, fino alla cessazione dell’attuale stato emergenziale.

“ELEVATA CRITICITÀ” – Scrive infatti il primo cittadino: «L’attuale situazione di elevata criticità determinatasi nella raccolta del suddetto rifiuto differenziato nel territorio di Comune dei Pozzuoli ha concretamente generato problemi sulla regolare gestione complessiva della raccolta dei rifiuti con conseguenti negative ripercussioni sul fronte dell’igiene e della salute pubblica, causa l’accumulo di rifiuti non prelevati – aggiungendo – il procrastinarsi del mancato prelievo potrebbe inoltre arrecare ancor più problemi di natura igienico-sanitaria ed è quindi necessario ed indifferibile fronteggiare l’emergenza in corso mediante una diversa temporanea forma di gestione operativa del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti differenzia».