POZZUOLI – E’ tornato a Monterusciello Silvio De Luca, allontanato nel febbraio scorso su disposizione del Tribunale di Sorveglianza dopo essere stato arrestato insieme a due personaggi vicini al clan D’Ausilio di Bagnoli e condannato a un anno di carcere con pena sospesa. “O nanetto”, 41 anni, in passato legato all’ala quartese dei Longobardi-Beneduce, era stato scarcerato il novembre del 2019 dopo 10 anni di detenzione, dando vita alla famosa festa con il neomelodico Anthony e con fuochi d’artificio nei 600 alloggi. Da quel giorno si era reso protagonista di una serie di violazioni che portarono, nei suoi confronti, a un’ordinanza di allontanamento in una casa lavoro nella regione Sicilia. Alleviata la pena, De Luca ha fatto ritorno nella sua abitazione dei 600 alloggi di Monterusciello: da sabato è sottoposto alla libertà vigilata con obbligo di firma presso il Commissariato di Pozzuoli.