carabinieri arresto

POZZUOLI – Arresti, denunce e segnalazioni. E’ stato un fine settimana intenso per i carabinieri della compagnia di Pozzuoli, impegnati su più fronti. Ad iniziare da quello delle esecuzioni delle ordinanze cautelari. In carcere è infatti finito un 51enne di Quarto, Giuseppe Granillo. La Corte di appello ha deciso per lui un aggravamento della misura a cui era sottoposto, quella degli arresti domiciliari. Dalla sua abitazione, l’uomo è passato alla detenzione all’interno del carcere di Secondigliano, per porto abusivo di armi.

DROGA E GUIDA IN STATO DI EBBREZZA – Nel corso dei controlli del week end, i carabinieri di Pozzuoli hanno inoltre denunciato un 20enne, anch’egli di Quarto, per vari reati. In casa aveva due grammi di marijuana, divisi in altrettante confezioni, oltre 4 grammi di hashish e 136 pacchetti di sigarette di varie marche estere di contrabbando. A dare qualche noia anche un 24enne ghanese, che alla richiesta di documenti da parte dei carabinieri,è andato in escandescenza aggredendo due militari. Inoltre, durante i controlli dei carabinieri, sono stati trovati al volante della propria auto dopo aver bevuto troppo un 23nne di Licola e un 39enne del rione Traiano di Napoli. Il bilancio finale dei controlli dei carabinieri si è concluso con la contestazione di 25 violazioni al codice della strada di cui ben quattro per omesso uso del casco protettivo, otto per guida di veicolo senza la copertura assicurativa, tre per guida di veicolo sprovvisto della revisione periodica e cinque per omesso uso della cintura di sicurezza, con il sequestro di ben 12 veicoli e sanzioni pecuniarie per complessivi 12mila euro