auto-polizia-notte-e1430916388611
Aggredisce gli agenti al posto di blocco

di Alessandro Napolitano

POZZUOLI – Ha aggredito i poliziotti che lo avevano fermato per un controllo, rifiutandosi anche di sottoporsi al test alcolemico. Per un 30enne di Pozzuoli è scattata una doppia denuncia penale a piede libero, quella di resistenza a pubblico ufficiale e violazione dell’articolo 186 del Codice della Strada, quello, appunto, riguardante il rifiuto dell’accertamento per sospetta guida in stato di ebbrezza.

L’AGGRESSIONE – Erano circa le 2,30 della scorsa notte quando R.V., incensurato, era alla guida della sua auto in via Napoli, località La Pietra. L’andamento della vettura ha inospettito i poliziotti del commissariato di piazza Italo Balbo in quel momento in servizio di pattuglia. Allo stop impostogli, l’uomo è da subito andato in escandescenza. Ne è nata anche una colluttazione, al termine della quale gli agenti hanno riportato lievi ferite, ritenute guaribili in tre giorni.

IL RIFIUTO – Il 30enne sembrava in stato di profonda alterazione psicofisica, tanto che il sospetto che avesse alzato un po’ troppo il gomito ha indotto i poliziotti a sottoporlo al test alcolemico. Accertamento, però, al quale il puteolano si è opposto. Portato in commissariato per espletare tutte le formalità, per R.V. è scattata la doppia denuncia. L’uomo è stato poi riaccompagnato a casa dopo l’arrivo dei suoi familiari, mentre la vettura è stata affidata alla sorella.