POZZUOLI – E’ stato condannato ad otto anni di carcere per tentato omicidio aggravato Fabiano Giuseppe Vitone, il 30enne di Pozzuoli che nel giugno scorso accoltellò, riducendola in fin di vita, l’ex compagna Giovanna De Maio, 49enne puteolana. La sentenza è arrivata al termine del processo di I grado -svolto con rito abbreviato- da parte del 45° G.U.P. del Tribunale di Napoli Emilia Di Palma che ha riconosciuto l’aggravante del reato perché commesso contro “persona legata da relazione affettiva”. «Siamo abbastanza soddisfatti della sentenza, considerando che il Vitone ha optato per il rito abbreviato, ottenendo di conseguenza la diminuzione pena prevista dal rito. Speriamo che la signora De Maio ritrovi la tranquillità che merita». ha commentato al termine processo l’avvocato della donna, Arturo Serao.

IL TENTATO OMICIDIO – Vitone nella notte tra il 4 e 5 giugno dello scorso anno al termine di una violenta lite colpì con due coltellate la sua ex compagna per poi darsi alla fuga. La donna fu ricoverata in gravi condizioni e sottoposta a diversi delicati interventi chirurgici. Il 30enne, dopo 20 ore di ricerche da parte dei poliziotti del commissariato di Pozzuoli e dagli uomini della Squadra Mobile di Napoli, fu arrestato e rinchiuso nel carcere di Poggioreale.