Cattura4
Un frame del video di Manna

di Violetta Luongo
POZZUOLI –
In pieno giorno, incurante di eventuali passanti o, chissà, turisti in visita alla Necropoli, ignoto incivile abbandona vari sacchetti di rifiuti davanti al sito funerario di epoca romana di via Celle. L’orario scelto, intorno alle ore 14 di un sabato d’agosto, poteva esser “favorevole” per evitare occhi indiscreti ma, l’uomo non ha fatto i conti con i residenti della zona.

RESIDENTE BECCA INCIVILE – Lo scarico abusivo è stato infatti immortalato e ripreso da Claudio Manna, abitante di un palazzo che affaccia proprio sulla Necropoli e dalla cui finestra ha beccato l’incivile scaricare dalla propria auto vari rifiuti e lasciarli davanti all’imbocco che porta in via Consolare Campana, la lunga strada di basolato romano che fu percorsa dai Santi Pietro e Paolo, principale arteria che oltre 2mila anni fungeva da importante nodo di collegamento tra Pozzuoli e Capua, ma che oggi viene trattata, per la sua posizione defilata, come “buon nascondiglio” per lo scarico abusivo. Sebbene le sue antiche tradizioni e storiche origini la via non è stata mai valorizzata, chiusa per anni, riaperta solo nel 2011.

UNO SCEMPIO A CIELO APERTO – Simile sorte per la Necropoli. Abbandonata per anni, sepolta da erbacce e vegetazione incontrollata, poi ripulita, ancora lasciata all’oblio e di nuovo ripulita, ma sempre vittima del “sacchetto selvaggio”. «Ogni giorno succede questo, qualcuno arriva con l’auto e scarica i propri rifiuti», racconta Manna, per lui non è il primo video. Già a giugno aveva ripreso delle immagini con la strada ricoperta da immondizia ma questa volta ha voluto lanciare un messaggio-appello al sindaco Vincenzo Figliolia affinché intervenga per fermare uno scempio quotidiano a cielo aperto.

GUARDA