POZZUOLI – «I lavoratori del Cnr stanno vivendo un momento molto difficile, una battaglia per tutelare la propria posizione. La ricerca scientifica ha bisogno di sostegno. Questo è il momento di esprimerlo concretamente». Lo ha detto il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, intervenendo a favore dei lavoratori precari del Consiglio Nazionale delle Ricerche, che vedono la loro stabilizzazione messa a rischio dalla prossima manovra finanziaria. «Gli istituti presenti a Pozzuoli, nel comprensorio Olivetti, che rappresentano il Cnr, hanno bisogno di sentire l’appoggio delle istituzioni e di tutta la comunità – ha aggiunto il primo cittadino -. Solidarietà consapevole per portare avanti alta formazione e ricerca, dando la giusta dignità ai lavoratori, in pericolo per la propria stabilizzazione e per i sacrifici spesi fino ad oggi nel campo scientifico, a servizio della collettività. Chiederò ai referenti in Parlamento un impegno affinché sia applicato il decreto Madia e possa essere rivista la legge Finanziaria che non garantirebbe la stabilizzazione del personale precario del Cnr, mettendolo in una posizione di rischio. Conosciamo il valore del Cnr, e di quello di Pozzuoli, tale perché ci sono uomini e donne impegnati quotidianamente con dedizione totale alla propria attività. Non rischiamo di perdere un faro così importante sul nostro territorio».