FORIO D’ISCHIA – I carabinieri della stazione di Forio hanno arrestato per atti persecutori e maltrattamenti in famiglia un 31enne residente sull’isola. L’uomo è andato sotto casa della sua ex compagna e ha cominciato a inveire nei suoi confronti. Alle urla sono susseguiti i sassi. Il 31enne, infatti, ha infranto con alcune pietre le finestre dell’abitazione della donna. La vittima, terrorizzata, è riuscita a fuggire e con in braccio il proprio figlio di un anno ha raggiunto la caserma dei carabinieri. L’uomo non si è arreso e ha inseguito la donna fino alle porte della caserma dove i militari sono intervenuti e lo hanno bloccato. Durante l’arresto il 31enne continuava ad urlare minacciando l’ex di morte. Per l’arrestato le porte del carcere di Poggioreale.