cosenzaPOZZUOLI – Ci sono anche due ditte di Pozzuoli, tra le quali un esercizio commerciale in via Cosenza, tra i beni sequestrati a Salvatore Zinzi, 64 anni, ritenuto vicino alla compagine camorristica denominata “Alleanza di Secondigliano”, fronte Licciardi. A circa due milioni di euro ammonta il valore totale dei beni mobili ed immobili posti sotto sequestro dal Tribunale di Napoli. L’operazione è stata condotta dalla Divisione Anticrimine della Questura di Napoli, Sezione misure di prevenzione patrimoniali. I “sigilli” riguardano, oltre alle due attività di Pozzuoli, anche un terreno e una villa a Ischia, 12 rapporti bancari, tre veicoli, quote sociali di una ditta al Centro Direzionale, e un’attività a Marano.