Edmondo Di NapoliPOZZUOLI – All’età di 78 anni è morto il maestro d’Arte Edmondo Di Napoli. A portarlo via dall’affetto dei suoi cari una lunga malattia. Una notizia che ha colpito il mondo dell’Arte. Numerosi i messaggi di cordoglio che in queste ore stanno giungendo ai familiari.

LA BIOGRAFIA – Edmondo Di Napoli nasce nel 1938 a Napoli, dove si diploma maestro d’arte nel 1956. Nello stesso anno ottiene una borsa di studio come miglior allievo della scuola e quattro suoi oli vengono assegnati al Museo dell’Istituto d’Arte di Napoli. L’anno seguente, non ancora ventenne, partecipa alla mostra “Giovani Talenti” nella galleria “Il Blu di Prussia”. Sempre nel 1957 è presente nella mostra universitaria di Napoli e nel 1960 partecipa al premio “Porto di Napoli”. Dipinge facendo uso di varie tecniche quali tempera, acrilico, tecnica mista, pastello, acquarello, ceramica, inchiostri, ma privilegia gli oli. Alla sua prima mostra, appena diciannovenne, ne seguono molte altre; in Italia a Napoli, Venezia, Bari, Genova, Milano, Bologna, Torino e all’estero a Lugano, Parigi, Waldokirchen. Come acquerellista ha esposto: a Roma nella sede culturale della Banca d’Italia e a Villa Borghese, in occasione della manifestazione “Cento acquerellisti a Roma”, a Cascia nella mostra “Arte Sacra”, a Stromboli in quella dedicata ai “Cento acquerellisti delle Eolie” e, nuovamente a Roma, alla mostra “Le Cupole di Roma”. Nel 1985 partecipa all’esposizione curata da Carmine Benincasa “Sapere Sapore: centocinquanta artisti internazionali dal 1958 al 1985”.

Edmondo Di NapoliMOSTRE D’AUTORE- E’ presente su invito, nella mostra “Linea Figurativa Napoletana: quindici pittori dal 1930 al 1980”, a cura di Carlo Munari, Domenico Rea e Ciro Ruju e nella mostra “Sant’Anastasia”, l’arte in Europa e nel mondo, attualmente visibile nella pinacoteca di Zara. Di grande prestigio la personale antologica promossa e patrocinata dalla città di Cherasco, a Palazzo Salmatoris, nel 2001. Ottimo successo di pubblico hanno riscosso le sue personali del novembre 2008 e del settembre 2011 al Palazzo di Città di Mondovì Piazza. E ancora nel 2011 a Mondovì con “Dalla Sicilia al Piemonte”, mostra replicata con successo nel 2012 a Frabosa Sottana (Cn). Sempre nel 2012 una grande soddisfazione con l’invito ad esporre a giugno ad Asiago (Vicenza) nell’ambito della mostra “I capolavori dell’Arte – Rembrant, Dalì, Picasso, Chagall, Ligabue e i veneti Ciardi, Dall’Oca Bianca, Borsato, Vedova”. Espone in permanenza presso le gallerie R. Serio e Mediterrranea di Napoli, Galleria l’Elicottero a Lugano, Galleria Sacerdoti a Milano, Galleria Petit Tiberio a Parigi e Bottega d’Arte Costamagna a Mondovì. Nel novembre 2015 le sue opere sono ammirate presso il Polo Culturale Palazzo Toledo di Pozzuoli. Alla sua pittura si sono interessati quotidiani, riviste d’arte ed hanno scritto di lui numerosi critici italiani e stranieri. Una selezione delle sue opere, premiate da una commissione artistica, è stata esposta in Corea a Maggio 2016 e sarà in tour in importanti mostre in Cina nel mese di agosto 2016.