POZZUOLI – Altre tre scosse di terremoto si sono susseguite nella notte a Pozzuoli. Gli eventi sismici, di lieve intensità, hanno messo comunque in allerta i cittadini, ancora terrorizzati per la scossa registrata alle 19:45. Poco dopo la mezzanotte e all’una e trenta di notte la magnitudo segnalata dai sismografi è stata di 1.1, mentre l’ultima scossa delle 03:58 presentava una magnitudo di 1.0.

NESSUN DANNO – A creare allarme in tutta l’area flegrea è stato in particolare l’evento sismico della prima serata di ieri. L’intensità della scossa, secondo i sismografi dell’Osservatorio Vesuviano, è stata di 3,6 della scala Richter alla profondità di 2700 metri; l’evento è stato localizzato nell’area di via Antiniana a nord est del vulcano Solfatara. Tanti i cittadini che si sono riversati in strada. Quella di ieri sera è stata infatti la scossa più forte registrata dal 1985. Il Comune di Pozzuoli ha attivato la Protezione Civile e la polizia municipale per monitorare la situazione. Nel corso delle ultime ore non sono stati segnalati danni a persone e a cose.