BACOLI – Mentre i sindaci di Pozzuoli, Quarto e Monte di Procida chiudono le scuole per l’allerta meteo “arancione”, a Bacoli restano aperte. E’ quanto ha deciso il sindaco Josi Della Ragione, che a differenza di Manzoni, Sabino e Pugliese non si è “piegato” davanti all’allarme temporali lanciato dalla Protezione Civile della Regione Campania «Capisco le preoccupazioni dei genitori. E comprendo pure gli auspici dei ragazzi. Sì, è vero: domani pioverà. Ma chiudere le scuole già a settembre, significa preparaci a chiuderle per tutto il prossimo autunno. – ha fatto sapere Josi Della Ragione – E peggio ancora sarà l’inverno. Stiamo facendo tanti lavori alle nostre strutture didattiche, affinché siano più sicure, più accoglienti. Tanto ancora c’è da fare. E tanto ancora va fatto. Così come tantissimo va fatto per migliorare il deflusso delle acque piovane. Fogne, strade, canali pluviali. Ma chiudere le scuole, prima ancora che siano iniziate, significa iniziare una stagione di non ritorno. E sarà anche vero che i maltempi di questi ultimi anni sono peggiori di quelli del passato. Ma è altrettanto vero che, anche nei giorni più freddi, anche con la grandine, a scuola di andava sempre. Nonostante i disagi. Che c’erano prima, e ci sono anche oggi. Pertanto, tenuto conto dell’allerta meteo arancione diramata dalla Protezione Civile, esorto tutti ad assumere comportamenti di assoluta prudenza. Nel rispetto delle disposizioni regionali e nazionali. Ma le scuole restano aperte. Troverete le aule aperte, pronte per fare lezione. Per studiare. Un diritto sacrosanto che va tutelato con ogni forza. Domani sarà maltempo. E domani si andrà a scuola. Forse sarebbe anche più semplice agire diversamente. Ma bisogna abituarsi a questi nuovi tempi. Altrimenti, di stagione in stagione, ci troveremo a riattivare la didattica a distanza. Con scuole barricate. E non più per la pandemia. Ma per il maltempo. Domani mattina ci troverete in strada. A liberare strade allagate, a controllare i tombini. E ad intervenire ovunque ce ne fosse bisogno. Saremo raggiungibili al 0815234057. Saremo raggiungibili al 0815231736. Questa è la scelta che porterò avanti, salvo casi straordinariamente gravi. Lascio il mio numero personale, 3398766104. Sia per segnalazioni. Sia per ascoltare o leggere vostre riflessioni, che sicuramente aiuteranno a fare ancora meglio. Per il bene dei nostri figli. Per il bene della nostra amata terra. Per amore della scuola. La cosa più bella che c’è. Insieme, siamo una grande famiglia. Un passo alla volta».