VOMERO – Via Caldieri, Vomero. E’ notte fonda. Steso sull’asfalto, gambe e piedi che spuntano dal sotto-scocca, un uomo taglia il catalizzatore di un’auto. Il “palo” a pochi metri mentre il terzo è nell’abitacolo del veicolo. Nonostante l’occhio attento della vedetta, i carabinieri della compagnia locale li hanno intercettati e in pochi istanti si sono assicurati che nessuno riuscisse a fuggire. Coordinate come un unico corpo, più pattuglie hanno tagliato ogni possibile via di fuga e accerchiato i tre. Costretti a capitolare, sono finiti in manette per tentato furto aggravato. Si tratta di Claudio Buono, 52enne di Scampia già in libertà vigilata, Bruno Testa, 41enne di Arzano e e Francesco Conza, 48enne dei “Ponti rossi”. Tutti già noti alle forze dell’ordine attendono ora giudizio. Sequestrati gli attrezzi utilizzati per lo scasso.