di Gennaro Del Giudice

Una  delle due marche incriminate
Una delle due marche incriminate

POZZUOLI/QUARTO – Yesmoke e “821”. Sono le marche più in voga sul mercato nero delle sigarette che hanno raggiunto anche l’area flegrea. Pozzuoli e Quarto le piazze interessate dal contrabbando di “bionde”, fenomeno che sta tornando in auge dopo anni di assoluta calma e che ha portato alla ricomparsa dei venditori negli angoli delle strade, in particolare nei quartieri di periferia. Le sigarette di contrabbando più vendute sono le Yesmoke, prodotte da un’azienda Italiana di Settimo Torinese e le “821 Italian Tech”, che sul mercato nero vengono vendute in media ad un prezzo del 50% in meno rispetto a quelle “originali” con marchio dei Monopoli di Stato, ad un costo di 2 euro invece dei 4 euro richiesti dai tabaccai.

 

CONTRAFFATTE – Le Yesmoke e le 821 vendute sul mercato nero flegreo sono contraffazioni delle sigarette originali, prodotte nell’est Europa e in Africa, da cui giungono attraverso l’acquisto di grossi quantitativi da parte della malavita organizzata che poi le smista sulle varie piazze di spaccio. Vecchi investimenti, ora tornati d’attualità, che insieme a droga e le attività di usura ed estorsione, rappresentano linfa vitale per i clan locali. Un fenomeno in crescita negli ultimi mesi come testimoniano i recenti sequestri di bionde messi a segno da parte di Carabinieri e Guardia di Finanza in particolar modo nel comune di Quarto, in questo momento considerata la piazza più in crescita in termini di contrabbando di sigarette.

 

I PERICOLI – “Si tratta di sigarette che contengo poco tabacco e che possono creare problemi alla salute, una parte di queste provengono dai soliti mercati neri ma anche dall’Africa” – spiegano i militari delle Fiamme Gialle impegnati negli ultimi tempi in diversi sequestri nel comune di Quarto, dove 3 settimane fa gli uomini della Guardia di Finanza di Pozzuoli diretti dal Capitano Michelangelo Tolino, sequestrarono circa 3 quintali di bionde pronte per essere immesse sul mercato nero.