elena-di-gennaro
L’imprenditrice Elena Di Gennaro dell’azienda vinicola Grotta del Sole

QUARTO – E’ di quasi 14mila quanto preteso dal Comune di Quarto dalla nota azienda vinicola Grotta del Sole. La cifra riguarda I versamenti dell’imposta comunale sugli immobili negli anni 2007 e 2011. L’ente locale ha deciso di costituirsi in giudizio di fronte alla Commissione tributaria di Napoli. L’azienda si è difesa adducendo diverse motivazioni, come la carenza di soggettività passiva e la mancata notifica degli accertamenti.

“IMPOSTE OMESSE NEL 2011” – Via De Nicola, da parte sua, ha però presentato una lunga “memoria” con la quale contesta l’opposizione della ditta di Elena Di Gennaro, ex candidata sindaco a Pozzuoli nel 2008 tra le fila del Partito Democratico e presidente dell’associazione “Le donne del vino”. «La ricorrente – si legge nella documentazione riguardante la costituzione in giudizio – che ha chiesto la discussione del ricorso in pubblica udienza, è tenuto a corrispondere nella sua interezza quanto notificato dalla cartella Equitalia Spa». Secondo il Comune di Quarto, l’azienda vinicola avrebbe versato nel 2007 una cifra inferiore a quella dovuta, mentre nel 2011 l’imposta sarebbe stata completamente omessa.