CRIMINALITA', QUATTRO SCIPPI IN UN'ORA: 20ENNE PRESO A NAPOLI
Esperti nel “filo di posta”

NAPOLI – Dopo alcune settimane di indagini serrate condotte dai carabinieri della compagnia Napoli centro e coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli sono stati arrestati i cinque componenti di una banda che aveva consumato ben 3 rapine e 3 furti con strappo ai danni di persone anziane, finanche picchiandole, e razziando un bottino totale di circa 30mila euro. Modalità prediletta dai rapinatori seriali il cosiddetto “filo di posta”: una volta individuata la vittima all’uscita degli uffici postali, scelta in base alla quantità di denaro appena prelevato, veniva seguita e aggredita con scippo o rapina in base alle circostanze, spesso con l’uso di armi. Le città maggiormente colpite sono risultate Napoli, Firenze, Livorno.

PROVE RACCOLTE – I carabinieri sulle tracce della banda, essendo riusciti a raccogliere già sufficienti dati sui veicoli utilizzati per le trasferte giornaliere, hanno organizzato un appostamento durato 12 ore all’altezza della barriera autostradale Napoli nord, dove sono riusciti a intercettare i responsabili sorprendendoli a bordo di due vetture con addosso il provento della battuta di “caccia alla vittima” appena conclusa, circa 2mila euro.

ATTREZZATI AD HOC – Su uno dei due veicoli sequestrati, utilizzati dalla banda, i militari hanno scoperto un vano realizzato ad hoc sul cruscotto per nascondere armi e refurtiva. Nel “parco veicoli” dei rapinatori i militari avrebbero individuato un furgone utilizzato per trasportare uno scooter, veicolo più versatile allo scopo.