POZZUOLI – Una estate all’insegna dell’arte e del divertimento. Questa la proposta di Puteoli Sacra al Rione Terra di Pozzuoli che da giugno a settembre ha previsto attività laboratoriali e visite guidate al Tempio-Duomo, con la sua quadreria seicentesca, le tele di Artemisia Gentileschi e il Museo Diocesano. Dedicati ai bambini, divisi per fasce d’età, ma aperti anche a genitori e nonni, si terranno il mercoledì, giovedì e venerdì, dove sarà possibile scegliere tra più proposte. Le attività ludico didattiche e i laboratori creativi prevedono una fase teorico – pratica, che si svolge al museo o nell’aula didattica, e la visita guidata.

I LABORATORI – Nel particolare, nei laboratori i partecipanti conosceranno da vicino diverse tecniche artistiche e realizzeranno la loro opera da portare a casa. Con “Il colore dell’arte”, indicato dai 6 ai 9 anni, si cercherà di suscitare nei partecipanti la curiosità sulle metodologie utilizzate dagli artisti nel passato per realizzare i colori nelle loro botteghe. Nella fase laboratoriale, partendo dai pigmenti in polvere, i partecipanti realizzeranno le tempere a uovo che utilizzeranno per dipingere la loro opera. In “Siamo tutti Michelangelo”, per l’età dai 10 ai 14 anni, i partecipanti apprenderanno l’antichissima tecnica pittorica dell’affresco e la sua evoluzione nel corso dei secoli. In laboratorio indosseranno le vesti di grandi pittori, prepareranno il loro supporto riporteranno il disegno con lo spolvero e dipingeranno la loro opera da portare a casa.

IL PROGETTO – Nel laboratorio “A scuola con Artemisia”, dedicato ai ragazzi tra i 14 e i 17 anni, i partecipanti conosceranno la figura dell’artista, prima donna a dipingere per la Chiesa, e approfondiranno l’importanza che la pittura del Caravaggio ha avuto nella storia dell’arte. Le visite guidate, della durata di un’ora, seguiranno un’impostazione molto più didattica con approfondimento di alcuni temi. I partecipanti conosceranno il Tempio-Duomo, vero gioiello storico, architettonico e archeologico dei Campi Flegrei con le sue colonne marmoree e il soffitto moderno che riproduce le costellazioni all’arrivo di San Paolo a Pozzuoli. All’interno della cattedrale una preziosissima quadreria seicentesca, tra cui spiccano i quadri di Artemisia Gentileschi: “San Gennaro nell’Anfiteatro”, da poco rientrata dalla National Gallery di Londra, “L’Adorazione dei Magi” e “San Procolo con la madre Nicea”. Presenti anche opere di Giovanni Lanfranco, Cesare e Francesco Fracanzano, Agostino Beltrano, Massimo Stanzione, Paolo Domenico Finoglio e Jusepe de Ribera. La prenotazione dovrà essere effettuata con almeno tre gironi di anticipo rispetto alla data scelta.