MONTE DI PROCIDA – Si è tenuta mercoledì 2 marzo la prima riunione del tavolo di lavoro sull’emergenza in Ucraina voluto dall’amministrazione di Monte di Procida. Servizi sociali e Protezione civile si sono confrontati sulle prime azioni per fornire anche a livello locale una risposta alla terribile situazione che sta vivendo la popolazione ucraina. Due i principali filoni di intervento: la raccolta delle richieste di supporto e delle offerte di aiuto per gli ucraini giunti o in arrivo sul territorio comunale. È stato attivato di un punto di primo contatto con la cittadinanza che sarà gestito dai volontari della Protezione civile dove saranno raccolte, in modo strutturato, le tante proposte di aiuto in termini di alloggio e di sostegno economico che stanno pervenendo dai cittadini e le richieste di supporto in particolare da parte di famiglie e cittadini ucraini presenti o in arrivo sul territorio comunale.

COSA DONARE – Beni di prima necessità per i punti di raccolta istituzionali collegati con l’Ucraina. Per gli aiuti da inviare in Ucraina il tavolo comunale ha attivato contatti con i punti istituzionali di raccolta avviati in provincia. Si raccoglieranno solo i generi alimentari e prodotti per l’igiene di prima necessità di seguito elencati: latte in polvere, omogeneizzati, biscotti tipo plasmon, tonno e carne in scatola, frutta secca sgusciata e non salata in confezioni sottovuoto, pannolini compatti, salviettine imbevute.

COME FARE – Per la raccolta dei generi sopra elencati e per ogni altra informazione in merito all’emergenza Ucraina a Monte di Procida si invita la cittadinanza a contattare il numero 353 3457450. I volontari risponderanno telefonicamente dalle 10:00 alle 13:00. Per i messaggi via whatsapp, si invita ad inserire nel messaggio il testo “Ucraina”, indicando l’aiuto che si intende offrire e le richieste di supporto da fornire ad ucraini presenti o in arrivo a Monte di Procida.