Da sinistra Pierluigi Rotta e Matteo Demenego

POZZUOLI – «Oggi ricordiamo Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i nostri due colleghi che hanno perso la vita in servizio a Trieste il 4 ottobre di due anni fa». Questo il messaggio pubblicato sulla pagina Facebook della Polizia di Stato, accompagnato dalla foto che ritrae i due “Angeli Blu”. Pierluigi, originario di Pozzuoli, aveva 34 anni quando rimase ucciso nella sparatoria nella Questura di Trieste insieme al collega Matteo di 31 anni. Erano le 16.53 del 4 ottobre 2019 quando i due giovani furono strappati alla vita e alle loro famiglie. Rotta, agente scelto, era figlio di un poliziotto ora in pensione. Prima di essere trasferito a Trieste, il 34enne aveva anche lavorato al commissariato di Pozzuoli, come suo padre Pasquale. Il Comune di Pozzuoli ha, infatti, intitolato a Pierluigi la villetta antistante il commissariato di polizia.