POZZUOLI – Nelle giornate del 25 e 26 dicembre sono stati rilevati 35 nuovi casi Covid su 423 tamponi processati, di cui 8 all’interno di una residenza sanitaria assistenziale. La diffusione dell’epidemia in città continua lentamente a rallentare, mostrando un calo negli ultimi 7 giorni, nei quali sono stati individuati 80 nuovi positivi (su 1.686 test, il 4,7%) contro i 104 (su 1.896 test, il 5,5%) della settimana precedente. La forte crescita di novembre sembra ormai essere alle spalle grazie alle misure restrittive in essere e al comportamento responsabile del gran parte della cittadinanza. Se si riuscirà a tenere alta l’attenzione anche in questo periodo di feste, la tanto temuta “terza ondata” potrà essere evitata.

I NUMERI – Da inizio pandemia, il numero complessivo dei casi Covid19 in città ha raggiunto le 2.755 unità. Gli “attualmente positivi” sono 1.419, la quasi totalità dei quali è in isolamento domiciliare fiduciario con pochi o nessun sintomo. Sono solo 18 i cittadini al momento ospedalizzati.
Purtroppo, da marzo ad oggi sono 39 i puteolani deceduti, di cui 26 negli ultimi 4 mesi, mentre il totale delle guarigioni ha raggiunto le 1.297 unità.

LA TENDENZA – In questi 26 giorni di dicembre sono stati rilevati 409 nuovi casi, in netta controtendenza rispetto ai 1.583 del mese “nero” di novembre e più o meno in linea con quanto osservato ad ottobre (529). I nuovi positivi negli ultimi 7 giorni (19-26 dicembre) sono stati 80, contro i 104, 106, 164, 273 e 472 delle 5 settimane precedenti. Il tasso di positività settimanale (positivi/tamponi) è in lieve diminuzione (4,7% contro i 5,5% dei 7 giorni precedenti) e resta al di sotto del valore regionale (6,4%). Continua ad aumentare con decisione il numero dei guariti. Dagli 82 di ottobre si è passati ai 432 di novembre e ai 657 al 26 dicembre. La situazione, anche se in continuo miglioramento, resta delicata e un abbassamento della guardia in questi giorni di festa potrebbe determinare un’improvvisa inversione di tendenza, vista l’elevata contagiosità del virus.