La società che offrirà assistenza completa ai turisti
i

CAMPI FLEGREI – Promuovere il territorio, incentivare il turismo e far conoscere in tutto il mondo l’immenso patrimonio culturale dei Campi Flegrei. E’ questa la mission di “Travelando Flegreo”, la prima società di servizi, fondata da quattro ragazzi bacolesi, che garantirà ai turisti un’ assistenza a 360gradi, dall’accoglienza agli alberghi, dai trasporti alle visite guidate nei siti archeologici dei Campi Flegrei grazie a convenzioni stipulate con albergatori, ristoratori e trasporti locali.

Vincenzo Capuano, uno dei fondatori di "Travalando Flegreo"
Vincenzo Capuano, uno dei fondatori di “Travalando Flegreo”

TRAVELANDO FLEGREO – Nasce a maggio di quest’anno grazie all’ingegno di Vincenzo Capuano, Antimo Di Meo, Francesco Di Meo e Simone Della Ragione. Si tratta di una vera e propria scommessa che mira, oltre a promuovere il territorio, a creare nuovi posti di lavori ed a sopperire alla mancanza di un’organizzazione capace di attirare e “guidare” i turisti alla scoperta dei siti archeologici presenti nelle nostre città.

LE ESCURSIONI – Sono tre le escursioni che propone la società, tutte con punto di incontro a Piazza del Plebiscito e con pranzo tipico locale che garantiscono ai turisti accoglienza, trasporto e visite guidate ai maggiori siti archeologici dei Campi Flegrei, tra cui il castello di Baia, tempio di Venere e tempio di Diana, Anfiteatro Flavio, Acropoli di Cuma e tempio di Serapide. Per la giornata dell’Immacolata la società ha organizzato, in collaborazione con l’associazione culturale “Misenum”, un tour alla scoperta delle bellezze di Bacoli.

I PROGETTI- Sono molti i progetti che la società metterà in campo. Nel mese di marzo partirà il sito web dedicato in cui i turisti potranno prenotare la propria vacanza, scegliendo alberghi, trasporti ed escursioni con un’assistenza 24ore su 24. Nel mese di maggio partirà, invece, un tour dedicato ai giovani, un viaggio alla scoperta della movida e dei locali notturni più “in” del territorio. «Si tratta di una scommessa, di una sfida – ha spiega Vincenzo Capuano, uno dei fondatori della società – e rappresenta un’opportunità di lavoro per tutti i ragazzi del territorio flegreo che vogliono appoggiare la nostra causa. Non si tratta di incentivare il turismo ma di crearlo e noi siamo partiti da zero».