MADDALONI – Allo stadio “Cappuccini” di Maddaloni in scena l’attesissimo match tra Maddalonese e Puteolana 1902 valevole per la sesta giornata di campionato di Eccellenza, girone B. Uno scontro per definire le gerarchie e mettere “testa” su un torneo in avvio molto equilibrato al vertice. A confronto due tra le migliori difese del campionato; sicuramente le meno “bucate”. Sono solo tre le reti subite da entrambe. Ma a fare da protagonista sono le condizioni metereologiche avverse. Un vento molto forte, fastidioso a intervenire sulle trame di gioco, sulla precisione dei passaggi, sulla posizione in ricezione dei calciatori, a penalizzare dunque le due squadre in campo. Un campo in terra con qualche “chiazza” verde con un rimbalzo irregolare non agevola peraltro la prestazione dei giocatori. Ne consegue una gara “non esaltante” (così come l’aveva definita in termini di aspettative il tecnico casertano Valerio nel pre-partita) per lo spettacolo ed il gioco espresso. Diavoli scesi in campo molto solidi e compatti subito in gol in avvio grazie alla caparbia ed alla determinazione del solito Grezio. Azione personale dell’attaccante che vede respingersi il tiro dal portiere Cerreto ben due volte con interventi prodigiosi; la difesa però tarda a liberarsi della sfera ed al terzo tentativo il bomber non può sbagliare.

IL RADDOPPIO – Puteolana in vantaggio e gara in salita per i casertani che però provano timidamente a portarsi in avanti ma con azioni lente e prevedibili ben lette dalla retroguardia flegrea. Rinaldi ed Amelio annullano il punto di riferimento offensivo maddalonese Dino Fava. Da segnalare per i padroni di casa la traversa centrata da Colella con un ottimo tiro a giro dai venti metri. In avvio di ripresa la Puteolana vicina al raddoppio. Grezio gira a volo un pallone con un sinistro violento ed è la traversa a tremare per qualche negandogli la gioia della doppietta. Da segnalare però l’ottimo avvio di stagione del numero 9 granata. Al 50’ minuto però l’episodio che potrebbe stravolgere la partita: l’arbitro Li Vigni di Palermo vede una gomitata di Rinaldi ai danni di Fava e gli mostra il cartellino rosso. Puteolana in dieci uomini per praticamente metà partita. Sono gli uomini di mister Marra però a trovare la via della rete solo dieci minuti più tardi con una splendida punizione di Amelio battuta dal vertice destro, esecuzione perfetta con un pallone forte e teso che sbatte sulla parte interna della traversa e finisce in rete. Diavoli rossi che raddoppiano e chiudono bene gli spazi soffocando senza troppe difficoltà le iniziative maddalonesi.

CAPOLISTA – Puteolana che porta dunque a casa tre punti padroneggiando una gara che si annunciava complicata in un campo difficile con delle condizioni di gioco “estreme”. Il campionato è ancora lungo ma i granata di Pozzuoli si portano a 14 punti in testa della classifica. La puteolana è imbattuta con soli tre reti subite e 14 segnate; questo è senza dubbio il dato che fotografa l’avvio di stagione flegreo.