Potenza non è più l'allenatore della Puteolana

POZZUOLI – Clamoroso a Pozzuoli Enzo Potenza non è più l’allenatore della Puteolana 1902. L’avventura del tecnico napoletano alla guida dei Diavoli Rossi è terminata dopo meno di un girone. Al suo posto Bruno Mandragora, fortemente voluto dal presidente Simeoli, Potenza paga gli ultimi risultati non esaltanti.

 

L’ERA POTENZA – Enzo Potenza era subentrato al dimissionario Salvatore Ambrosino, dopo la sconfitta interna con il Gladiator ed ironia della sorte è stato esonerato proprio alla vigilia dell’importante match con i casertani. Il tecnico napoletano avevo preso le redini della squadra in momento pressoché disperato con i granata che avevano ottenuto un solo punto in 4 giornate. Al suo arrivo la Puteolana aveva inanellato una serie di 10 risultati utili consecutivi. Striscia fermatasi nel match interno con la Turris a cui sono seguiti altri due stop e due pareggi. Sono stati i 2 punti in 5 gare dunque a segnare il destino di Potenza capace comunque di dare una scossa vitale ad un ambiente depresso fino al suo arrivo. Potenza lascia la Puteolana con un bottino di 18 punti conquistati.

 

L’EREDE – A prendere il posto di Enzo Potenza sarà Bruno Mandragora, lo scorso anno alla guida dell’Hirya Nola, con un passato alla Neapolis e alla Turris. A sponsorizzare l’arrivo del nuovo tecnico sarebbe stato il presidente Nicola Simeoli. Poche, fin da subito, sembrano le possibilità che a guidare i granata fosse Sergio La Cava, già in predicato di occupare la panchina granata più volte il cui nome era circolato anche volta.