di Angelo Greco

La Puteolana 1902

POZZUOLI – Messi da parte malumori, polemiche e perplessità la Puteolana ha solo una “mission” in mente, battere il Gelbison e dare importanti segnali di vita. La gara di sabato, che si giocherà eccezionalmente al Chiovato di Bacoli, è forse l’ultimo appello che i granata hanno per dimostrare di essere ancora in grado di giocarsi la salvezza. Dunque una vera e propria finale alla quale non potranno esserci ulteriori appelli. Da 15 giorni il gruppo di Mandragora prepara la partita con la squadra di Vallo della Lucania con applicazione maniacale. Dopo aver scelto il Chiovato come sede del delicatissimo match interno infatti la troupe si sta allenando sul manto dell’impianto all’ombra del Castello Aragonese, proprio per prendere confidenza con il sintetico.

 

LA PARTITA – Eccezion fatta per lo squalificato Napolitano e per D’Ascia impegnato con la rappresentativa di Serie D al Torneo di Viareggio, tutti disponibili agli ordini del mister che avrà solo l’imbarazzo delle scelta. La settimana di pausa dovrebbe essere servita ai granata per ricaricare le batterie sia da un punto di vista fisico che da un punto di vista mentale. La squadra infatti nelle ultime apparizioni era parsa anche in debito di ossigeno, specialmente nei momenti clou del match. Il Gelbison con l’arrivo sulla panchina di Erra ha dimostrato di essere squadra completa e competitiva ed i 10 punti di vantaggio sui granata dimostrano il valore degli avversari. La scelta del Chiovato inoltre potrebbe dimostrarsi un’arma a doppio taglio, dato che, se è vero che il sintetico avvantaggia chi deve dare “fare la partita”, è pur vero che la squadra allenata da Erra è abituata a giocare su un manto del genere.

 

CAOS IN SOCIETÀ’ – Come nell’aria da tempo, in settimana sono arrivate le dimissioni ufficiali dalla carica di direttore generale di Antimo Grillo, che dopo una lunga “latitanza” lascia ufficialmente la troupe granata. A sostituire in società l’ormai ex dg, dovrebbe arrivare già nelle prossime ore, l’ufficializzazione di Antonio Dell’Annunziata attualmente direttore sportivo alla Sibilla Bacoli. Una scelta questa fortemente voluta dal presidente Nicola Simeoli, che ha visto nell’ex calciatore puteolano l’uomo giusto per dare lo slancio al progetto granata.