Il funambulo Palma autore di una doppietta oggi

QUARTO – La Nuova Quarto Calcio centra la quarta vittoria consecutiva contro un coriaceo e combattivo Portici e risponde alla Frattese che espugna il campo del Procida: ora restano 6 i punti di distanza tra le due squadre, col Quarto che per una notte si riprende la seconda piazza a discapito dello Stasia, impegnato domani nella difficile trasferta di San Marco. Tempo inclemente al Giarrusso di Quarto: sotto una pioggia costante è comunque buona la cornice di pubblico allo stadio Comunale. Mister Amorosetti deve rinunciare ad Esposito Antonio e Andrea Fusco squalificati, Aprile e Pirozzi infortunati: spazio dunque nel 4-3-3 ad Andreozzi, Ucciero e Passero dal primo minuto con il trio d’attacco formato da Tucci – Palma e D’Auria con Pirone in panchina. Mister Sarnataro si affida al 4-4-2 ed affronta a viso aperto la Nuova Quarto Calcio nonostante le due sconfitte consecutive da cui era reduce la squadra vesuviana.

 

IL PRIMO TEMPO  – Parte benissimo il Quarto che dopo 40” va già al tiro con Palma che impegna Bellarossa in due tempi. Al 12’ i padroni di casa subito in vantaggio: punizione pennellata di Palma che pesca sul secondo palo Esposito Salvatore che di piatto a volo supera Bellarosa. Primo gol stagionale per il giovanissimo difensore quartese, classe 96’ alla prima stagione in maglia quartese. La Nuova Quarto Calcio gioca bene ed al 17’ al secondo affondo è già 2-0: Andreozzi mette al centro dalla sinistra; stacca Palma che supera ancora Bellarosa per il 2-0. Grande esultanza per l’attaccante quartese che interrompe l’astinenza da gol che durava quasi da un girone (ultima rete nel 3-0 contro il Giugliano all’ottava di andata). Nemmeno il tempo di esultare però che il Portici accorcia le distanze: Navarra è miracoloso su una conclusione di Corace ma sull’angolo successivo Sansone trova il jolly dal limite; un missile su cui nulla può l’estremo difensore quartese. Il Portici rivitalizzato dal gol spinge sull’accelleratore ma si espone al contropiede quartese: al 24’ Tucci e Palma si divorano un gol già fatto ma un minuto dopo sugli sviluppi di un angolo il signor Galluccio assegna il penalty ai padroni di casa per un presunto fallo di mano di Giannino. Dal dischetto è implacabile Roberto D’Auria che sigla così il suo tredicesimo gol stagionale. Sul 3-1 si chiude un bellissimo primo tempo.

 

LA RIPRESA – Nella ripresa il Quarto mette subito in chiaro la sua voglia di chiudere la gara e spegnere ogni velleità di rimonta vesuviana: è il 3’ quando D’Auria serve Palma tutto solo in area; il fantasista quartese è impreciso sulla prima conclusione di testa ma poi è straordinario a coordinarsi in acrobazia sulla respinta e ad insaccare il gol del 4-1. Ma non è finita: al 10’ sugli sviluppi di un angolo, Galluccio vede un altro dubbio tocco di mano, questa volta di Zinno che viene anche ammonito nella circostanza. Dal dischetto Corace spiazza Navarra per il 4-2. Inizia la girandola dei cambi: mister Sarnataro le prova tutte pur di riaprire il match ma il Quarto si difende con attenzione e sfiora più volte il quinto gol che arriva al 41’. Grande progressione di Roberto D’Auria che tutto solo davanti a Bellarosa lo trafigge con un potente diagonale: è il 5-2 finale. Per il Quarto una vittoria importantissima che alimenta il sogno play off ormai sempre più tangibile: per il Portici la terza sconfitta consecutiva per un campionato che a 10 giornate dalla fine non sembra aver più nulla da dire per i vesuviani.

 

TABELLINO

 

Nuova Quarto Calcio: Navarra, Santangelo (dal 35’st Marigliano), Esposito S., Andreozzi, Ucciero, Zinno, Passero, Gaveglia (dal 27’ st De Gennaro P.), D’Auria, Palma (dal 24’ st Pirone), Tucci. A disposizione: Iengo, Orlando, De Gennaro D., Testa. Allenatore: Amorosetti

Portici: Bellarosa, Rispo (dal 20’ st Perna), Molisso, Russo (dal 5’ st Gaito), Cuomo, Giannino, Sansone, Porcaro, Guerra (dal 31’ st Inprota), Corace, Ragosta. A disposizione: Cacciapuoti, Ponticelli, Iodici, Anatrella. Allenatore: Sarnataro
Arbitro: Giuseppe Galluccio di Napoli
Assistenti: Giuseppe Pellino – Antonio Portella di Frattamaggiore.
Reti: 12’ pt Esposito S., 17’ pt e 3’ st Palma, 25’ pt rig. e 41’ st D’Auria, 22’pt Sansone, 10’ st rig. Corace.
Note: Spettatori 250circa. Ammoniti: Passero, Tucci, Zinno, Navarra, Giannino, Molisso, Improta.