BACOLI “Metteremo cuore ed entusiasmo” aveva detto mister Monaco nel pre-gara e così è stato. Un Rione Terra bello, pimpante, concentrato in grado di giocare bene e saper soffrire centra la prima vittoria stagionale infliggendo un pesante 4–2 al Sant’Anastasia, una delle migliori squadre del girone. Eppure la giornata non inizia nel migliore dei modi, infatti alle assenze di Lanuto, Vitagliano, Del Giudice e Trincone si aggiunge in extremis quella di Silvestre colpito da un attacco influenzale. Mister Monaco inventa così Cirino difensore centrale e lancia il giovane Gallo dal primo minuto in mezzo al campo. Pronti via è subito un Rione Terra scintillante, passano meno di quattro minuti e i flegrei sono avanti grazie ad un preciso diagonale di Lucignano che sfrutta una magistrale torre di Marasco. Passano antri 5′ e si è già sul 2 – 0 con Ranieri, tra i migliori in campo, che svetta su un angolo calciato da Corace.

IL POKER – La squadra sembra scrollarsi da dosso le paure delle prime giornate sfortunate e sciorina calcio e prima del 25’ arriva la terza rete. È il minuto 23 quando sempre da un piazzato di Corace dalla sinistra questa volta è Lucignano a segnare la sua seconda doppietta stagionale e a portare i suoi sul triplo vantaggio. Sebbene i flegrei siano in totale controllo della gara la ripresa è bellissima, prima Corace ha l’occasione di fare 4 – 0, ma dopo una splendida triangolazione con Marasco il numero 10 puteolano colpisce traversa con un destro morbido. Come per la più banale legge dello sport ecco che i vesuviani riaprono la gara, con Nucci abile a svettare in mischia sul secondo palo e ad insaccare. Il Rione Terra non sbanda anche se dopo pochi minuti è lo stesso Nucci a impegnare Navarra in una grande parata. Il Rione Terra sa soffrire, ma anche ripartire in maniera ordinata, e prima colpisce un legno con Colesanti e poi cala il poker con Corace innescato da un superbo Ranieri che fa trequarti di campo palla al piede e serve il compagno sulla corsa: siamo al 72’ ed è 4 – 1. Partita chiusa? Assolutamente no, giusto il tempo di segnare il marcatore e Nucci la riapre di nuovo ancora di testa. Nel finale i padroni di casa non corrono particolari rischi, sono bravi infatti a soffrire e ripartire in maniera pericolosa.

SODDISFAZIONE“Quando in settimana si lavora bene, poi escono prestazioni come questa. Abbiamo giocato una partita di alta qualità contro un avversario forte e abbiamo saputo ance soffrire quando ce ne è stato il bisogno. Oltre ad avere ottime qualità siamo un grande gruppo, che ha fatto squadra tutti remano dalla stessa parte ed ora dobbiamo cavalcare l’entusiasmo di questa vittoria” è il commento dell’allenatore dei flegrei a fine gara.

RIONE TERRA – Navarra, Regio, Capogrosso, Cirino, Ranieri, Gallo (56’ Illiano), Lucignano (53’ Colesanti), Granata, Marasco (66’ Scherillo), Corace (84’ Testa), Carandente (89’ Russo). Panchina: De Bellis, Napoli, Asaho, Di Costanzo. All. Monavo

S. ANASTASIA – Loffredo, Dell’Acqua, Incarnato, Volpe (81’ Ndoci), Sacco D., Terribile( 81’ Serrao) , Falco, Sarr (77’ Caiazzo), Porricelli (82’ Romano), Raiola, Sacco C. (32’ Nucci). Panchina: Catapano, Schiavone, Palermo, Napolitano. All. Ulivi

Ammoniti: Gallo e Capogrosso (RT), Volpe e Sacco C. (SA)
Reti: 4’ e 23’ Lucignano (RT), 10’ Ranieri (RT), 53’ e 73’ Nuci (SA), 71’ Corace (RT)
Area degli allegati