POZZUOLI – Se dovessimo trovare un aggettivo per descrivere la partita di ieri, nessuno sarebbe più appropriato di “brutta”. Una brutta Puteolana contro una squadra rognosa e spigolosa come quella del Mondragone venuta a Pozzuoli non certo con l’ambizione di portare a casa i tre punti, ma con la carica agonistica e la concentrazione giusta per poter fermare i granata. Il risultato finale è stato di 1-1, ma è un punto amaro per i puteolani raggiunti nel punteggio soltanto nel finale, a seguito di una disattenzione difensiva dopo una partita in cui hanno sostanzialmente concesso poco. Gli uomini di Marra hanno messo in campo la solita intensità che li ha contraddistinti in questo avvio di stagione, in un campo a dirla tutta ai limiti della praticabilità. Un terreno di gioco in pessime condizioni ha praticamente reso impossibile qualsiasi fraseggio rasoterra e l’organizzazione di gioco, aprendo le uniche soluzioni dei lanci lunghi e palla alta a discapito dello spettacolo e della natura di una Puteolana abituata al gioco palla a terra ed alla costruzione dal basso.

RIGORE FALLITO – I Diavoli rossi erano partiti col piglio giusto, capaci di sbloccare il risultato in avvio con Guarracino che spinge in rete un cross dalla sinistra di Gioielli sporcato dalla difesa. Una partita povera di occasioni e giocata per lo più sulla mediana, assai spezzettata con il direttore di gara costretto a intervenire in più di una circostanza per sedare gli animi non propriamente tranquilli. Sul finale del primo tempo i granata hanno anche l’occasione di raddoppiare: Di Lorenzo anticipa in area Di Crosta che commette un’ingenuità e lo stende: calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Grezio che stavolta fallisce lasciandosi parare da Pagnano.

PUNTI PERSI – La ripresa è combattuta allo stesso modo, con il Mondragone che sembra acquisire fiducia ed affacciarsi sulla metà campo offensiva. Longo tra i casertani è senza dubbio il più pericoloso, ma è il numero 4 Grieco tra i gialloblu a dare l’illusione del goal con un colpo di testa ravvicinato su cross dalla destra; però colpisce male mandando il pallone a lato. Mondragone sempre più pressante ma Puteolana in grado di reggere la pressione ospite. Ad un minuto dal termine è Longo a trovare la rete del pareggio sfruttando un cross dalla sinistra che trova impreparata la retroguardia di casa. Finisce così la partita con qualche dissapore per i padroni di casa. Puteolana infatti sprecona in più di una circostanza che abbandona con il risultato di ieri la vetta della classifica raggiunta dall’Ischia Calcio.