ANDRIA – “La caratura dell’avversario non era tale da poter impensierire gli andriesi”. I colleghi pugliesi di Telesveva hanno concluso così la telecronaca di una partita ancora una volta mortificante per i colori puteolani. In campo Fidelis Andria e Puteolana 1902 allo stadio “Degli Ulivi” nella 6^ giornata del campionato di serie D, girone H. Si gioca quindi una delle quattro partite rimaste in programma dopo l’inevitabile sospensione per Covid-19 dei restanti incontri valevoli per il massimo campionato dilettantistico nazionale. La Fidelis, che nonostante una campagna acquisti impegnativa, ha raccolto poco nelle prime giornate di campionato. Andriesi reduci da ben 3 sconfitte consecutive contro Sorrento, Picerno e Brindisi ed alla disperata ricerca di tre punti per tornare a respirare. I pugliesi trovano di fronte una squadra, la Puteolana 1902, in indubbia difficoltà: troppo giovane e con sparute qualità tra i reparti. Granata che a parte la prima giornata di campionato hanno raccolto solo briciole di apparizione valevoli per l’esperienza e da nascondere dal curriculum.

LA GARA Padroni di casa che capitalizzano gli errori di manovra granata trovando la rete del vantaggio al 15’ del primo tempo con Russo che, ben servito all’altezza del vertice alto dell’area piccola, calcia a rete e sblocca il match. Molto timida e infruttuosa la reazione Puteolana tenuta sapientemente a bada dalla retroguardia in maglia celeste. Andriesi che raddoppiano al 66′ con Prinari; il numero 10 approfitta di un errore difensivo, e mette la palla in rete e al sicuro il risultato. Evidente il divario tecnico tra le squadre in campo; biancocelesti che rischiano poco, ospiti che “offrono” quello che possono mettendo grinta ed impegno, mai mancati a dire il vero in alcuna partita affrontata finora, ma assolutamente insufficienti ad affrontare un campionato ai margini del professionismo.  Partita chiusa all’80’ da Cristaldi, ennesimo erroraccio della difesa dei diavoli rossi, ne approfitta il numero nove andriese che ruba palla e dinanzi al portiere non sbaglia. La partita termina senza ulteriori sussulti con l’ennesima sconfitta dei giovanissimi flegrei che mantengono il fondo alla classifica.

IL TABELLINO

FIDELIS ANDRIA (3-4-2-1): Anatrella; Lacassia, Fontana, Paparusso (68′ Venturini); Carullo, Manzo, Bolognese, Zammit (82′ Tusiano); Prinari (75′ Adusa), Russo; Cristaldi. A disposizione: Petrarca, Tutino, Venturini, Busetto, Dipinto, Tusiano, Catapano, Mariano, Adusa Allenatore: Luigi Panarelli.

PUTEOLANA (4-3-3): Gigli; Messina (81′ Mosca), Piacente, Caiazzo, Pisacane; Pecorella, Cavaliere, Imbimbo; Sorrentino (69′ Soprano), Chiacchio (45′ D’errico), Romeo (75′ Peluso). A disposizione: De Lucia, Puolo, Somma, Peluso, Di Benedetto, D’Errico, Soprano, Mosca, Capuano. Allenatore: Luca De Martino.

ARBITRO: Sig. Galasso di Ciampino ; ASSISTENTI: Sig. Miccoli di Lanciano, Sig. Carella di L’Aquila.

NOTE: Reti: 15′ Russo (FA), 66′ Prinari (FA)
Ammoniti: Prinari (FA), Pecorella (PUT), Pisacane (PUT), Busetto (FA)