I granata sperano di ritrovare lo smalto perduto al Chiovato

di Angelo Greco

CALCIO – Puteolana 1902 – Gelbison si giocherà al Chiovato di Bacoli. Cambiata la location restano identici giorno ed ora, sabato 8 febbraio alle ore 14.30. Sebbene manchino motivazioni ufficiali, a spingere la dirigenza granata a questa scelta dovrebbe essere la possibilità di giocare il match, a questo punto chiave per la salvezza, su di un manto perfetto quale è quello dell’impianto ai piedi del Castello Aragonese di Baia. In contempo la società granata ha deciso di disputare la gara ad “ingresso libero” cercando così di attrarre quanto più pubblico possibile.

IL PRECEDENTE – Era il 23 marzo dello scorso anno, quando la Puteolana 1902 decise di disputare al Chiovato il match interno contro il Potenza. Alla base della decisione c’era anche quella volta il manto disastrato del Conte, in quel caso emigrare portò bene ai granata che si sbarazzarono del Potenza 4 – 0, in una gara però con poco senso dato che i lucani allora erano già destinati alla retrocessione diretta. La gara di sabato ha un valore, nonché un coefficiente di difficoltà, molto più elevato, il Gelbison infatti, naviga in acque più che tranquille con 10 punti di vantaggio sugli uomini ora allenati da Madragora. I granata questa volta più che mai non possono lasciare punti per strada. Giocare su un manto perfetto favorisce, in teoria, chi deve impostare la gara. Il “sintetico” del Chiovato sabato decreterà se la scelta granata sarà stata vincente o meno.