Di Roberto è una delle note più liete per il Rione Terra di quest'anno

di Antonio Carnevale

POZZUOLI – Archiviata la convincente vittoria di sabato scorso contro l’Anacapri, il Rione Terra non vuole fermarsi. Il prossimo ostacolo sulla strada che porta alla salvezza, e magari a zone più nobili della classifica, è rappresentato dall’Ardor Qualiano, distante soli tre punti. Al “Santo Stefano” (sabato ore 14.30) di certo le motivazioni non mancheranno: Ginestra e soci vogliono il bis consecutivo di vittorie (che ancora manca) e inoltre cancellare la gara beffa dell’andata. La ritrovata condizione atletica, a tratti straripante, e i buoni esordi dei nuovi acquisti, dimostrano quanto mister Perna abbia sfruttato a dovere la sosta e rimettere così in carreggiata i suoi.

NASTI E DI ROBERTO – Tra i top dell’ultima uscita c’è Lorenzo Nasti, centrocampista col vizio del gol: «La vittoria contro l’Anacapri  – dice – ci ha caricato ulteriormente. I nuovi innesti hanno migliorato la nostra rosa, credo ci possano dare una grossa mano per agguantare la salvezza. Per la prossima partita occorre umiltà ma anche grinta, quella della prima gara del 2014». Tra i ragazzi della “cantera” del Rione Terra c’è l’attaccante Gennaro Di Roberto, in stato di grazia sottoporta: «Sto attraversando un bel momento, darò tutto che ho alla squadra per raggiungere l’obiettivo. Dioneo? È un grande, mi trovo benissimo. A Qualiano – sottolinea Di Roberto –  vogliamo vincere». Intanto stasera, al “Virgilio” di Cuma, è prevista la rifinitura. Tutti arruolabili i componenti della rosa, mister Perna avrà solo l’imbarazzo della scelta. Per la sfida di domani pericolo squalifica per capitan Ginestra e Di Roberto, entrambi infatti sono in diffida.