POZZUOLI – Sono giorni delicati in casa della Puteolana 1902 dove gli occhi sono tutti puntati sull’allenatore Teore Grimaldi. Il rinvio della gara contro il Bitonto è stata accolta come una boccata d’ossigeno utile alla squadra per avere a disposizione altri giorni di allenamento utili per compattare la squadra che stenta a trovare un gioco come voleva il presidente Adamo Guarino. Il numero uno granata, infatti, è deluso dai risultati sportivi fin qui ottenuti dopo aver speso importanti somme per prelevare il titolo prima e portare al termine una campagna acquisti onerosa (oltre ai “cavalli di ritorno dalla Frattese). Soldi che finora non hanno portato i punti che sono appena 3, magro bottino come quello ottenuto dalla gestione Casapulla. Adamo e i suoi per ora non sono riusciti a svoltare, nonostante la tanto beatificata solidità economica. Ma nel calcio non sempre i soldi fanno le classifiche.

LA PANCHINA – Nel cantiere Puteolana, dove dopo gli ultimi risultati si sono vissuti momenti di tensione, gli occhi sono puntati sulla gestione tecnica, perché nel calcio chi paga per primo è sempre l’allenatore. E allora dopo il nome dell’amato (dalla piazza) mister Ciaramella, altri due nomi di tecnici (con tanto di sondaggi informali) sono iniziati a circolare qualora non dovessero arrivare punti importanti dalle prossime due partite. Nulla di concreto, al momento, nonostante le classiche dichiarazioni di facciata. Per ora la testa è tutta a Lavello, dove la Puteolana cerca il riscatto per mettere da parte i fantasmi del passato e regalare ai tifosi una classifica degna di questa piazza.