Buon week end per le flegree
Buon week end per le flegree

CALCIO – Finalmente un week end decisamente positivo per le squadre flegree che nei 6 match in programma ottengono 3 vittorie: Puteolana 1909, Rione Terra e Monte di Procida; 2 pareggi Puteolana 1902 e Sibilla ed una solo sconfitta: il Quarto.

PUTEOLANA 1902 – Primo punto esterno per la Puteolana 1902 che a Grottaglie inchioda i padroni di casa sullo 0 – 0. I granata di Ciro Muro specialmente nella ripresa hanno giocato meglio dei padroni di casa, meritando forse qualcosa in più del semplice pari. I granata però hanno ancora palesato i loro limiti offensivi, senza un centravanti di ruolo difficile pensare alla salvezza.

QUARTO – Sconfitta preventivabile per il Quarto a Ercolano. I flegrei perdono 3 – 0 alle falde del vesuvio ed ora l’ultimo posto dista solo 1 punto. I ragazzi di Amorosetti nulla hanno potuto contro una squadra più forte e meglio organizzata.

SIBILLA – Grigio pareggio della Sibilla al Chiovato contro un non irresistibile Hermes Casagiove. Cassico pareggio ad occhiali tra i flegrei e i casertani, con gli ospiti peró decisamente piú brillanti dei padroni di casa. Ancora nei bassifondi della classifica dunque la Sibilla, apparsa indebolita dal mercato dicembrino.

PUTEOLANA 1909 – Dopo aver sbagliato il rigore decisivo contro la Sessana Enrico Marraffino regala i tre punti ai suoi. Una rete del nuovo centravanti flegreo permette dunque a mister Cusano di ottenere la prima vittoria della sua esperianza granata. La strada per la risalita è ancora lunga.

RIONE TERRA – Parte subito con una vittoria l’esperienza di mister Sicuranza sulla panchina del Rione Terra. È di Ginestra la rete che consente agli azzurri di espugnare lo Iorio e battere il Casalnuovo. In casa Rione Terra si spera che la vittoria di domenica sia l’inizio di un nuovo campionato.

MONTE DI PROCIDA – Ci vuole una rete di Antonio Borrino per permettere al Monte di Procida di battere il Villa Literno al Marasco. Continua dunque la risalita in classifica per la squadra di Gennaro Illiano che ora strizza l’occhio alle zone tranquille della graduatoria.